--Riceviamo e pubblichiamo


Siete mitici!
Grazie al vostro giornale on line mi sento meno lontano da casa, riesco a vivere a distanza situazioni politiche e attuali del mio amato paese. un grazie a tutte le persone che contribuiscono a farmi sentire a casa
ZITIELLO GIUSEPPE
 

Caro Direttore,
In riferimento all'articolo del Dott. Sarno in cui si parla dei giovani che davanti a una scelta, a volte forzata,vanno via da Sparanise per motivi di studio,sentendomi anch'io chiamato in causa e per la cartolina che vi ho mandato e per il fatto che anch'io ormai(ahimè)28 anni fà per motivi diversi ho lasciato il mio mai dimenticato Sparanise,mi sento di dire che in una società, che dire globalizzata fà sentire la parola stessa ormai obsoleta,tutto ciò non è altro che una opportunità per i giovani;Il fatto stesso che quando sono andato via io il treno Roma Napoli via Cassino ,impiegava ben 5 ore per raggiungere Sparanise,farà capire la differenza,oggi è tutto diverso:28 anni fà dicevo che la città più vicina (intesa come "carattere") a noi campani era proprio Roma, oggi vivendo a Roma mi sento un cittadino del mondo,certamente non riesco più ad immaginare cosa sia vivere in un posto dove il più vicino ospedale si trova a 20 km, ma dall'altra parte ,come diceva l'articolo del Dott. Sarno, vive in me l'emozionarmi davanti ad una cartolina che raffigura il mio paese;Voglio dire,caro Direttore che quello che si porta nel cuore nessuna distanza riesce a cancellare e che non bisogna limitarsi nelle scelte anche se a volte costano care anche in termini di denaro,alcuni cervelli SPARANISANI meravigliosi non hanno avuto la possibiltà di esprimersi proprio per i motivi di cui sopra parlavo;Mi lasci dire infine che iniziative come la sua,mi fanno sentire sempre più vicino al mio paese,di sera,quando apro la home page di Sparanise.com, mi sento per un attimo il ragazzino che faceva il bagno nella Fontana Beatrice.
GRAZIE
PASQUALE


ZOOM

Una domenica rovistando su una bancarella a "porta portese" a Roma, tra le mani mi sono ritrovato questa cartolina anni 50 la foto ritrae una "originale" Fontana Beatrice (visti gli scempi che ha dovuto subire negli anni) entro la quale da piccolo, durante un bagno, mi sono procurato un taglio alla fronte;
Il bagno tanto per la cronaca era un modo per festeggiare la vittoria alla carica di Sindaco di quel gentiluomo che era Antonio Romeo.
Rimpiangendo quei tempi .....da Roma vi faccio gli auguri per una buona Pasqua.

PASQUALE


Salve,
complimenti per il sito e buon lavoro!
Spero in una fattiva collaborazione.
Ringrazio in anticipo per la pubblicazione del sito tra i FRIEND LINKS.
La Redazione di www.calvirisorta.com

Gentile direttore,
Prima di tutto desidero porgere i complimenti a lei ed a tutto lo staff del sito che è fatto veramente bene e penso sia un'iniziativa, o meglio, una pubblica piazza di confronto molto utile per la vostra cittadina.
Vostra cittadina che io frequento da qualche anno per questioni squisitamente sentimentali.
Ho appreso quindi anch'io la notizia dell'ordinanza del sindaco Piccolo con stupore, mi son chiesto sinceramente per quale motivo l'amministrazione comunale sparanisana si interessasse con tanto fervore degli orari di chiusura di bar pub e pizzerie e non organizzasse invece la chiusura dell'ecomostro che sta avvelenando l'aria che loro stessi respirano.
Mi sono sinceramnte chiesto che problemi di ordine pubblico possano causare quei 7 - 8 esercizi commerciali dediti alla pubblica ristorazione che megari restano aperti fino a tardi massimo in uno o due giorni a settimana.
E sa ho subito pensato al mio comune di residenza, Casal di Principe, da noi le pizzerie, i pub, saranno una ventina, chiudono senza problemi verso le 2 - 3 di notte senza che a nessuna amministrazione sia mai venuto in mente di porre dei limiti così rigidi circa l'apertura o la chiusura degl stessi.
Stesso discorso vale per i bar, le gelaterie e chi più ne ha, più ne metta... Ho pensato se davvero fosse possibile che a Sparanise l'apertura dei locali rappresentasse una tale minaccia per l'ordine pubblico da imporne la chiusura e che invece a Casal di Principe non ci fosse nessun tipo di problema di ordine pubblico o quant'altro...possibile ???
Nello stesso tempo pero' ho notato che nessuna associazione di consumatori e, peggio ancora, nessuna associazione di esercenti ha messo in atto forme di protesta contro tale decisione del Sindaco, è triste che una cittadinanza accetti passivamente le imposizioni (magari in buona fede) dei politici locali senza far sapere a questi ultimi che il pensiero della stragrante maggioranza dei cittadini e quindi degli elettori mal digerisce tali proposste...
Non dico che bisogna fare battaglie di quartiere, per carità ma credo sia indispensabile far sentire la propria voce, magari anche con forme di protesta più colorite (ovviamente pacifiche) ma è impensabile, a mio avviso, che nonostante tutto nessuno protesti marcatamente.
Non è possibile che sindaci, consiglieri, amministratori, azzecca-garbugli decidano per un'intera cittadinanza senza tenere conto dei reali bisogni di quest'ultima.
Ultimamente sono transitato per piazza Giovanni XXIII, ho visto le famose fioriere e mi sono chiesto a cosa servissero se non a rendere la vita degli automobilisti più ardua perchè parcheggiare sta diventando praticamente impossibile e questo a danno non solo degli stessi automobilisti ma anche e soprattutto dei commercianti della zona, che però continuano a non protestare purtroppo.
Credo peronalmente che l'amministrazione, e soprattutto la forza pubblica debba interessarsi di problemi ben più importanti degli orari di chiusura ed apertura dei pub...
Ci sono interi fascicoli nei locali della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere che possono rendere l'idea su chi e cosa dover controllare a Sparanise, Casal di Principe e nell'intera provincia...Lo so è più facile prendersela con i cittadini onesti che rispettano la legge (anche se a volte può sembrare assurda o sbagliata) è però legittimo il dirittoche questi cittadini hanno di manifestare il proprio pensiero in ogni mezzo e con ogni iniziativa nel rispetto della legge, inviterei volentieri i cittadini di Sparanise ad organizzarsi per far sentire la propria voce e sarei pronto a dare tutto l'appoggio e sostegno personale a tali iniziative.

Cordialmente

Pasquale Vassallo
(Sinistra Giovanile - DS - Casal di Principe)

Vi porgo le mie congratulazioni per il sito, cosa che a Sparanise mancava. Inoltre ci terrei se nei vostri articoli, vi occupaste oltre alla pallavolo ed il calcio, anche di podismo cosa che a Sparanise, è in via di espansione tra i nostri concittadini.Vedi l'impresa podistica alla mezza maratona della Roma-Ostia e la maratona di Roma del 18 Marzo.Vi voglio sensibilizzare inoltre, sulla discarica a cielo aperto di via mazzeo, invasa da carogne di animali morti e sacchetti di immondizia di ogni genere. Tale strada che per noi amanti di tale disciplina, ne siamo assidui frequentatori, per i nostri allenamenti. Mi scuso se mi sono prolungato, ritendovi sensibili a tale problematica ricordando di Ilario ex podista. CIAO da MARCELLO

Salve!
Come da oggetto, i complimenti ai realizzatori del sito www.comunedisparanise.com sono doverosi, oltre che sentiti..dunque COMPLIMENTI VIVISSIMI!!!

Ho visto i manifesti della nascita del sito appena ieri sera -per il solo fatto che nei giorni precedenti ero fuori 'città' dato il bisogno che avevo di rigenerarmi in luoghi tutt'altro che morti - lo so non vi può interessare poi molto ma serve a farvi capire con quanta gioia io abbia accolto la nascita di questo sito!
E così all'inizio ho pensato fosse un rinnovo del sito ufficiale e ho pensato dapprima 'Finalmente!' ma subito dopo..'si potevano risparmiare i soldi dei manifesti!!!'.

E oggi la mia prima visita al sito e non nascondo che subito sono andata a vedere chi fosse la redazione. Ho appreso così che il nuovo sito non è affatto quello ufficiale, quest'ultimo criticato giustamente in un articolo pubblicato sul vostro sito.
Da qui..la voglia di scrivervi per farvi i miei complimenti per come è impostato, per i contenuti e per porvi i miei auguri affinchè il sito possa avere un buon seguito!
Ne sarò sicuramente una lettrice!
Buon lavoro!
Angeladf


Bisogna ringraziare gli amici di Comunedisparanise.com per la nuova iniziativa editoriale. Si colma un vuoto che vedeva l'infomazione avanzata non presente a Sparanise. Purtroppo le istituzioni hanno dimostrato di non essere in grado di garantire accesso alle informazioni dal sito ufficiale del Comune. Eppure il sito ufficiale è pagato con i soldi di tutti. Invece questa nuova inziativa, da subito, garantisce libertà coniugata con il necessario spirito critico, succo di ogni scritto giornalistico. Siamo sicuri che lo spazio web appena aperto avrà un grande futuro e sopratutto sarà un occasione per i nostri concittadini, sopratutto giovani, per interagire con le scelte politiche sparanisane. Da troppo tempo la politica sparanisana è arroccata nel palazzo, non frequenta le strade ed i marciapiedi del paese, adesso necessariamente dovrà frequentare almeno la piazza virtuale di comunedisparanise.com. Impareranno a parlare chiaro ed a mantenere le promesse, ad agire nell'interesse dei cittadini. Il compito del giornalismo, quello sano e competente, è proprio quello di controllare e stimolare. A questo compito assolveranno con successo i nostri amici di comunedisparanise.com.
Avv. Salvatore Piccolo (di Luigi)
salvatorepiccolo.net

Dicono di Noi

Non c'è che dire, Ilario Capanna e lo staff di www.comunedisparanise.com hanno fatto davvero un bel lavoro.
Da quando, ieri, ho ricevuto la notizia dell'apertura del nuovo sito, l'ho rigirato sotto sopra per vedere tutto quello che era stato fatto. Sono molto colpito dal fatto che il portale nasce praticamente completo.
In genere, infatti, si parte con un numero di funzionalità minime, per poi implementare, man mano, nuove features per coprire aspetti della comunicazione o della comunity management non ancora sviluppate o configurate.
Tra le varie sezioni, quella che per varie ragioni ha catturato maggiormente la mia attenzione è quella delle foto.
Sparanise non è un paese sconosciuto per me. Ho frequentato la ragioneria negli anni in cui anche il direttore di ComuneDiSparanise.com la frequentava. Allora era più grande di me di qualche anno, era un suo vantaggio. Oggi lui è un tantino più vecchio di me ed il vantaggio è mio.
Alcune foto mi mostrano angoli del paese che non credo di conoscere, o sono fatte in modo tale da cogliere particolari che non ricordo.
La foto che però mi ha colpito di più in assoluto, è una foto scattata alla chiesa di piazza Giovanni XXIII. Foto che casualmente ho scattato anche io qualche giorno fa.
La foto è pubblicata a questo indirizzo.
Purtroppo il file è molto piccolo, ma le ridotte dimensioni sono ottimamente compensate dalla giornata nitida, che ha permesso di scattare una foto comunque molto chiara.
Per facilitare il confronto della foto di ComuneDiSparanise.com con quella scattata da me qualche giorno fa, mi sono permesso di copiare l'immagine presa dal sito sparanisano e creare un unico file nel quale compaiono, l'una accanto all'altra, entambe le immagini.
Spero che il direttore Capanna, non me ne voglia per questa piccola appropriazione, che sono pronto a ripagare cedendogli il risultato di questo piccolo esperimento o qualsiasi altra foto scattata da me.



Pietro Ricciardi Direttore Editoriale di Comunedipignataro.it